Cuffie AKG K550

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Cuffia AKG K550

L’azienda austriaca AKG, fondata nel 1947, ha da sempre costruito tutto ciò che ruoto intorno a microfoni e auricolari.

Come si legge sulla loro pagina web dire che “AKG è sinonimo di buona qualità è troppo poco, si dovrebbe piuttosto parlare di suono “superiore”, interprete di grande passione per la musica unita a massima qualità e innovazioni d’avanguardia”.

Questo sicuramente vale per molti dei loro prodotti, ma per potere dire che sono tutti di qualità superiore bisognerebbe analizzarli uno a uno. Quello che è sicuro è che le cuffie AKG K550 sono belle, robuste (ma leggere), equilibrate e riproducono un suono pulito e di qualità.

Per poter confermare di avere un livello superiore però, dovremo analizzarle a fondo ed è proprio quello che faremo in questa recensione dove metteremo sulla bilancia pro e contro di queste cuffie.

 >>>Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it<<<

Design e caratteristiche estetiche

Cuffia AKG K550_2

Le AKG K550 sono piuttosto grandi per essere delle cuffie portatili.

Effettivamente però sono fatte con materiali (quasi tutta plastica) che le rendono confortevoli e molto leggere anche per lunghe sessioni di ascolto. La loro linea è piacevole, elegante e sobria. Il cavo in dotazione è lungo 3 metri, è piuttosto grosso ed è dotato di un jack da 3,5mm (in dotazione anche l’adattatore da 6,3mm).

A dire la verità alcune caratteristiche rendono queste cuffie non molto credibili come portatili.

Il cavo lungo, fisso (non sostituibile per esempio con uno da 1,4m) e grosso  oltre il fatto che non è inclusa una borsa per il trasporto tra gli accessori, fa appunto pensare in una portabilità inadatta e incompleta.

 >>>Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it<<<

Hanno il vantaggio di avere un archetto con delle clips per regolarlo, ampio e che non preme troppo sulle tempie. Difficilmente infastidiscono chi le usa (qualche utente con la testa più piccola ha avuto qualche difficoltà a tenerle ferme sulla testa proprio perché non stringono).

La struttura delle AKG K550 è in alluminio. Risultano quindi molto robuste e resistenti.

I pad sono morbidi e sono ricoperti in pelle.  Hanno il difetto di trasmettere un po’ il calore e in estate è necessario togliersele per far prendere aria alle orecchie.

 

Caratteristiche audio e qualità del suono

Cuffia AKG K550_3

Le cuffie delle AKG K550 hanno un Driver da 50 mm e la loro resa va dai 12 ai 28.000 Hz. Già queste indicazioni danno idea della potenza e della varietà di sound che queste cuffie possono riprodurre.  Il suono esce confortevole, ampio, dettagliato e naturale.

È cosi’ reale e preciso che molti hanno la sensazione di indossare una cuffia di tipo aperto. I bassi non risultano mai pastosi e rimbombanti, ma sempre equilibrati, profondi e pieni.

La loro qualità aumenta con il rodaggio. I toni medi sono molto chiari e dettagliati. Gli alti sono squillanti e brillanti senza mai eccedere nell’essere stridenti.

 >>>Valutazioni, recensioni, specifiche e prezzo su Amazon.it<<<

Le AKG K550 riproducono un suono quindi  in maniera eccellente su quasi tutti i generi musicali e non solo.

Qualche difetto si riscontra nella musica classica e in quella hip hop, ma solo chi è un esperto audiofilo potrà veramente sentire queste leggere carenze, che comunque possono essere modificate con un idoneo amplificatore.

 

Conclusioni

Cuffia AKG K550_4

Nonostante queste cuffie siano portabili, sono altamente consigliate per un uso interno.

La resa acustica delle AKG K550 è ottima.

Sono consigliatissime per i dispositivi mobili, ma in qualsiasi riproduzione le loro prestazione è veramente buona.

I difetti che hanno sono da ricondurre alla portabilità quindi se usate in casa saranno pressoché perfette, sopratutto per il loro prezzo che le fa essere sicuramente tra le prime scelte nella loro categoria di appartenenza.

Come anticipato dalla casa produttrice, queste cuffie raggiungono veramente una qualità “superiore”.

Condividi

Nessun Commento

Aggiungi il tuo